Il Podere di antiche origini, dopo decenni di abbandono viene ristrutturato a metà anni ’70. All’epoca, furono realizzati due appartamenti ai piani primo e secondo lasciando a magazzini non ristrutturati tutti i vani del piano terra.

Nel 2006 inizia una lenta ed ambiziosa opera di ristrutturazione globale del fabbricato, volta a creare una unità abitativa al piano terra e una ristrutturazione delle già esistenti unità. Si incarica dell’intervento lo Studio Protasi, che decide di operare con un progetto di rigoroso ed attento restauro delle parti storiche, contestualmente ad un ammodernamento di tutti gli impianti tecnologici e con la creazione di un vano tecnico dove convogliare l’acqua calda prodotta dai pannelli solari termici, la caldaia a biomassa (pellet, legna, cippato) e la caldaia a condensazione alimentata a gpl. Il tutto, per alimentare, oltre al sanitario, gli impianti di riscaldamento interamente realizzati a bassa temperatura (a pavimento).

Rispetto per le origini, qualità dei materiali utilizzati, innovazione tecnologica, sono alla base del significativo progetto realizzato dal Dottor Luca Protasi che ben si sposa con il rustico esistente e con i pezzi originali al suo interno. 

FASI DI LAVORAZIONE:

A – Creazione vano tecnico interrato

B – Creazione di scannafosso

C – Installazione di pannelli solari e caldaia a biomassa

D – Creazione aperture (realizzate riaprendo vecchie porte o finestre tamponate)

E – Opere al piano terra (conversione di garage e magazzini in abitazione agricola)

F – Posa di impianto di riscaldamento a pavimento 

G – Adeguamento e modifiche interne degli appartamenti esistenti

H – Finiture appartamenti (piani primo e secondo)